SPADAFORA, DA LOSCO A DI MAIO PASSANDO PER RUTELLI E CARFAGNA.

La persona al centro dell’immagine è Vincenzo Spadafora, neo parlamentare eletto con il Partito di Di Maio che chiamano movimento 5 stelle.
Viene definito da molti un lobbista per le attività che ha svolto negli anni ma di certo è una persona non nuova nel mondo politico. Tutt’altro.
Da segretario particolare di Losco, presidente della regione Campania con Udeur, è passato a Rutelli (Margherita) con il quale ha guidato il movimento giovanile della margherita e poi è stato capo segreteria nel 2006.
Spadafora diviene presidente del comitato italiano per l’Unicef, il suo nome appare nelle intercettazioni della c.d. “cricca degli appalti” del G8 ma non viene indagato al contrario di Balducci che è stato condannato in primo grado a 4 anni e il cui figlio è stato assunto all’ Unicef.
Spadafora da Rutelli passa a Mara Carfagna e in quota PDL viene nominato, nel 2011, Garante per l’infanzia.
Successivamente Spadafora diventa collaboratore di Di Maio e il suo responsabile delle relazioni istituzionali e infine viene candidato alla Camera e diventa parlamentare.

Passaparola! Condividi questo post:Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.