Palermo, il concorso per dirigenti e la selezione infinita.

Ricordate quel bando di selezione per dirigenti al comune di Palermo, i cui nomi dei vincitori erano quasi tutti già noti prima dell’esito della selezione stessa? Circa un un anno e mezzo fa abbiamo denunciato un lunga lista di irregolarità su questo bando tramite l’interrogazione n. 4-09911, chiedendo al governo l’invio di ispettori ministeriali.
Tra i tanti aspetti segnalati vi era anche le modalità di selezione: infatti, poco prima che venisse pubblicato il bando, il sindaco modificò il “Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi” nella parte relativa alle assunzioni, sostituendo il giudizio di una commissione esaminatrice con una scelta a proprio insindacabile giudizio.
Una modifica a nostro avviso in palese contrasto con gli obblighi di legge in materia e con quanto stabilito dalla Costituzione in tema di accesso ai pubblici impieghi., che eliminava completamente ogni forma di meritocrazia in favore di scelte personalistiche.
Abbiamo appreso ieri che, finalmente, l’amministrazione palermitana ha alzato bandiera bianca ed ha accettato che, in relazione al bando di concorso per 14 dirigenti a tempo indeterminato i quali dovranno andare a coprire le stesse posizioni attualmente svolte dai dirigenti a tempo determinato, i candidati saranno valutati da commissari estratti a sorte da liste di esperti appositamente formate.
Anche se permangono molte ombre sul bando dell’anno scorso, rispetto al precedente sistema, si tratta di un primo seppur timido passo avanti come da noi richiesto un anno e mezzo fa.
Vigileremo affinché la prossima selezione avvenga nel massimo rispetto della legge, all’insegna della trasparenza.
Non vorremmo che nonostante le nostre ripetute segnalazioni, queste tempistiche in prossimità della tornata elettorale fossero volutamente compresse per premiare persone vicine a questa amministrazione

Passaparola! Condividi questo post:Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.